Fine della stagione agonistica

di Massimo Marletta

Cari amici,

non avrei mai pensato di fare bilanci a fine Marzo ma le circostanze sono di tale gravità che è giusto, per una volta, mettere la nostra passione in secondo piano, accettare le decisioni federali e fare un passo indietro.

Abbiamo sempre creduto di non essere più forti di altri e lavorato con l’obiettivo chiaro della salvezza. Ma quando sei lì (in alto) dall’inizio e ti additano come candidata a qualcosa di importante ti inorgoglisci e un po’ cominci a prenderci gusto. Parlo naturalmente di CSilver, ma lo stesso potrei dire dell’intero Humus Basket.

L’annullamento lascia molto amaro in bocca, perchè vanifica gli sforzi di giocatori, allenatori, preparatori, organizzatori e famiglie. Questa è stata una bellissima stagione, che dal punto di vista sportivo ci ha riservato grandi soddisfazioni, specialmente a livello giovanile.

L’improvviso e inatteso epilogo lascia però tracce preoccupanti sul bilancio, perchè sancisce l’interruzione delle “entrate” ma non delle “uscite”. Non nascondo di essere sinceramente preoccupato perchè immagino che molte società del nostro mondo si troveranno in situazione difficile, costrette il prossimo anno a rinunciare al campionato perchè impossibilitate a sostenere l’impegno economico.

Ma c’è del buono anche in questa brutta situazione: abbiamo più tempo per le nostre famiglie e più tempo per fare quelle cose che sono sempre state nel cestino dei desideri. Con il consiglio direttivo della nostra società abbiamo realizzato un’idea che era lì da un po’ e che finalmente possiamo tradurre in fatti (il programma Webinar#Humus): lavorare in ambiti laterali a quello sportivo/agonistico per preparere meglio i nostri ragazzi.

La forzata inattività è un’ottima occasione per riflettere. Questo periodo passerà alla storia, ognuno di noi può dare la propria interpretazione del perchè ma di certo è per tutti un momento di grande discontinuità. Io penso che lo sarà anche per lo Sport: non ricominceremo da dove tutto si era fermato, ma da un livello avanzato. Come associazione sportiva noi dovremo adeguarci e iniziative sul piano formativo come quella di cui vi ho parlato sono già orientate nella giusta direzione.

Sono perciò molto fiducioso nel futuro, perchè anche se dovremo mettere molte toppe vedo nella nostra Società grande fermento, buone idee e tanta motivazione. Mi piacerebbe che le famiglie dei nostri ragazzi più piccoli rinnovassero la loro fiducia in noi il prossimo anno, che gli adolescenti scegliessero Humus facendo conoscere la nostra realtà anche ai loro amici, che gli atleti senior condividessero i nostri valori e ci aiutassero a diffonderli vestendo la nostra casacca.

Le basi ci sono, tocca a noi.

Forza Humus!

Massimo Marletta

Presidente ASD Humus Basket Sacile

Chi siamo

Siamo un gruppo organizzato di volontari appassionati di Sport e determinati a fare.

Contattaci

Vuoi scriverci o telefonarci? Non c’è problema, cercheremo di risponderti il prima possibile.

Seguici su