Che sete di Basket!

La sospensione dei campionati non ha frenato la nostra sete di Basket, che vorremmo placare con un piccolo bilancio della stagione in corso. Siamo in dirittura d’arrivo con molti campionati e ci stiamo preparando alle seconde fasi che preludono al finale di stagione. I risultati stanno arrivando e siamo già estremamente soddisfatti, eppure sempre più motivati a far divertire i nostri giovani e toglierci le maggiori soddisfazioni possibili! Ringraziando gli accompagnatori delle squadre del contributo alla cronaca, eccovi i loro tweet:

MiniBasket: è il settore societario in maggiore crescita, grazie alla professionalità degli istruttori, che sono Nicholas Lot per i Pulcini e Massimiliano Barni (istruttore nazionale) per Scoiattoli e Aquilotti e alle iniziative di promozione del nostro staff nelle Scuole Elementari. La competizione non è fra gli scopi dell’attività MiniBasket, tuttavia ciascun gruppo è impegnato nel relativo trofeo di categoria ed è da segnalare il percorso netto degli Aquilotti nel proprio girone Gold, chiuso al primo posto. (Nada Vincenzotto)

U13: squadra composta da atleti 2007 e 2008 provenienti dai settori MiniBasket di Humus e Fontanafredda alla loro prima esperienza nel settore Under. Gli U13 di Fausto Colombera hanno faticato all’inizio della stagione ma poi hanno trovato la strada giusta e stanno lavorando duramente per colmare il gap con i pari categoria, motivati dalla presenza di Sasa Kelecevic direttamente dalla squadra senior di CSilver. Le cinque vittorie arrivate tutte in rimonta sono il risultato del desiderio dei ragazzi di non mollare mai, riflesso del carattere del loro allenatore. Questo gruppo è un esempio per costanza nell’impegno agli allenamenti e desiderio di migliorare, fisicamente e tecnicamente. (Massimo Casagrande)

U15: allenata Da Andrea Zaghet e accompagnata in panchina da Davide Brecciaroli, la squadra è quarta in classifica con 22 punti. Composta da giocatori nati nel 2005 con due innesti 2006, condivide alcuni componenti con la formazione U16. Il doppio impegno richiede molto impegno da parte di tutta la squadra e le fatiche cominciano a farsi sentire, tuttavia il grande lavoro di allenamento e preparazione atletica miglioreranno la resistenza permettendo di mantenere alto il rendimento. (Giacomo Tuttoilmondo)

U16: nella stagione fin qui disputata la formazione di Brecciaroli si è distinta in tutte le gare giocate sia sul campo amico di Sacile che fuori casa. La classifica sorride ai nostri ragazzi, con una sola sconfitta rimediata contro il temibile Portogruaro dopo una tiratissima partita e persa per un solo punto. La defezione non ha tuttavia compromesso la prima posizione in classifica. (Franco Minelle)

U18: con 28 punti e zero sconfitte sono in testa al girone! La punta di diamante della nostra società è un gruppo guidato da coach Dotta, capace di mettere a frutto i vantaggi di una panchina lunga dalla quale estrae motivazione, energie e punti a ogni partita. (Gianni Mazzariol)

U20: l’organico di questo gruppo si divide fra il campionato di categoria e quello senior di Prima Divisione, con alcuni componenti stabilmente inseriti nel roster CSilver. Nonostante tutti questi condizionamenti coach Brecciaroli sta guidando i suoi ragazzi con disciplina e con risultato: la classifica vede i nostri in terza posizione, pronti per l’incrocio – ai playoff – con le formazioni del girone UD/TS. (Alberto Marletta)

IDivisione: agli ordini di coach Chies la squadra ha finora mantenuto standard di rendimento altissimi, avendo collezionato solo due sconfitte su sedici incontri. E’  perfettamente allineata all’obiettivo della categoria superiore, il che è un fantastico risultato considerato che in questo gruppo vengono integrati anche elementi delle categorie inferiori (U18 e U16), ma attenzione: il campionato è estremamente competitivo, almeno altre due squadre sono accreditate della promozione e bisognerà fare i conti con le fatiche di un percorso molto lungo. (Alberto Marletta)

CSilver: alla seconda stagione in questa categoria l’obiettivo era la salvezza. Raggiunto con anticipo, possiamo stare tranquilli. Ma la performance del gruppo di coach Fantin è andata oltre le aspettative e ormai il nuovo traguardo sono i play-off: manca il timbro della matematica ma la situazione di classifica è rassicurante. L’unica cosa certa è che ci stiamo stropicciando gli occhi dall’inizio del campionato! (Massimo Casagrande)